E anche gennaio sta giungendo al termine, non so tu, ma io ho l’impressione che il tempo corra come un matto e alle volte arrivo a fine settimana che non me ne sono nemmeno accorta!

In un battibaleno sarà primavera e comincerà la stagione dei viaggi e dei weekend fuori porta…

Beh, certo in realtà la gente si muove anche d’inverno, soprattutto in certe località, ma ammettiamolo dalla primavera inoltrata all’autunno c’è decisamente più movimento!

Immagino che in questi mesi di relativa calma, tu ne abbia approfittato per dare una eventuale sistematina alla struttura, magari qualche piccolo cambiamento… ma hai dato anche un’occhiata al tuo sito e ai vari canali / portali in cui sei presente?

Come sei visto da potenziali clienti? Stai sfruttando al meglio tutte le possibilità per essere ben visibile e soprattutto per risultare “l’unica scelta possibile” per chi viene nelle tue zone?

“L’unica scelta possibile? Virginie, tieni i piedi per terra, hai idea di quanta concorrenza ci sia dalle mie parti?!”

Beh certo, lo posso immaginare, ed è per questo che ti ho fatto questa domanda, che poi in realtà si potrebbe anche cambiare con “cosa stai facendo per sbaragliare la concorrenza?”

Dando per scontato che la tua struttura sia davvero un gioiellino, quando un cliente cerca sui vari portali lo percepisce? o le immagini che proponi si perdono in mezzo a quelle dei tuoi concorrenti?

Sì perché puoi avere la struttura più bella del mondo, ma se nessuno se ne accorge sarai paragonato a tutti gli altri, anche a quel concorrente che obiettivamente non vale la metà di te!

E come ormai ben sai il tuo biglietto da visita, la prima cosa che un potenziale turista vedrà sono le immagini della struttura che tu hai messo sul tuo sito e/o sui vari portali!

Come sono le immagini che mostri? valorizzano davvero i tuoi ambienti?

Le tue foto ricordano più questa foto:

o quest’altra?

C’è una bella differenza vero?

la prima è poco luminosa, riprende solo un particolare che non è contestualizzato e le linee sono storte… Attira? non direi!

La seconda racconta la stanza! E’ luminosa, e le linee sono diritte! Decisamente più attrattiva vero?

Ora, supponiamo che tu stia cercando un posto dove alloggiare per un weekend e scelta la zona ti imbatti in queste due immagini… quale annuncio andresti a vedere?

Scommetto la seconda!

A meno che poi quella struttura non abbia i requisiti che tu vorresti, la prima non la guarderesti nemmeno e magari era invece migliore e più adatta!

Immagini professionali hanno un impatto decisamente diverso, spiccano in mezzo alle TANTE altre che scorrono sotto gli occhi quando si ricerca un posto per soggiornare!
Vuoi davvero rischiare di non essere nemmeno preso in considerazione?

“Eh lo so, ma, prima di tutto siamo tutti piazzati così e poi… quanto mi costa un servizio fotografico professionale? E nonostante tutto ho un buon giro”

Già lo vedo questo pensiero balenare per la tua testa…
Se hai un buon giro ne sono felice per te, davvero!

Però ricordati che alla fine vieni scelto come vengono scelti gli altri, i tuoi concorrenti, perché come dici tu, bene o male avete tutti immagini fatte da voi stessi con il cellulare, siete “tutti uguali” e le persone vi scelgono o per il prezzo o addirittura a caso, quello che “a naso” sembra meglio!

Ma cosa ti succederà quando il tuo vicino deciderà di cambiare rotta e farà fare un servizio fotografico professionale mostrando la sua struttura in tutto il suo splendore?

Credimi quando ti dico che le richieste di soggiorno diminuirebbero, e lì correre ai ripari potrebbe essere tardi!

Un servizio fotografico professionale non è un costo, ma un investimento!
L’aumento di visibilità che otterrai farà aumentare anche le richieste di pernottamento e in un attimo avrai ripagato questo investimento!

Quindi cosa aspetti? fai passare un’altra stagione o ti prepari al meglio per fare il boom in questo 2020?

Se decidi di volerti far notare e diventare “l’unica scelta possibile” in mezzo al marasma di offerte, non aspettare oltre e contattami!!!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *